Problemi di traduzione
In diverse occasioni ho dovuto registrare l’audio per un video che era già stato realizzato in un’altra lingua (in genere l’inglese).
L’idea alla base è ottima: il video è già stato fatto, e bisogna solo montarci un nuovo testo, risparmiando tempo, soldi e fatica.
Nel tradurre un video in italiano bisogna in ogni caso stare molto attenti ed evitare alcune trappole che possono portare ad una serie infinita di revisioni, con tutto ciò che ne compete.

 

1. Il testo viene tradotto da una persona non madrelingua italiana

Immagino la tua espressione: se una persona conosce alla perfezione entrambe le lingue, dov’è il problema?
Nel tradurre un video in italiano il più delle volte non si tiene conto del modo di pensare e di formulare frasi nella lingua di destinazione. Quindi, a meno di un genio delle lingue (che, per quanto pochi, esistono) la traduzione zoppicherà un pochino.
Le parole si incespicheranno nella lingua del voiceover artist, che inizierà a chiedersi: “perché è stato tradotto così quando è più (semplice, colloquiale, pertinente al testo) in un modo diverso?
A volte accade anche di peggio. Recentemente ho lavorato ad un audio che parlava di “gamers and gamblers”, che possiamo tradurre con “giocatori e scommettitori”. Il traduttore però, ha deciso di tradurlo con… “giocatori e giocatori”.
Sicuramente si è trattato di una traduzione superficiale, ed ho utilizzato di proposito un caso limite ma puoi trovare problemi simili in ogni frase.

 

2. Il cliente non spiega che lingua utilizzare per le abbreviazioni e, più in generale, per i nomi stranieri

A volte nel tradurre un video in italiano il committente dà per scontato l’effetto finale, e questo lascia il voiceover artist con una bella gatta da pelare.
Un esempio su tutti: HR. Ormai è accettato che si debba pronunciare all’inglese. Il dettaglio è che ho trovato questa abbreviazione durante la realizzazione di una segreteria telefonica, in cui NON SI PUO’ sapere chi sia la persona all’altro capo del telefono.
In questo caso, un italianissimo “Risorse umane”, a mio avviso sarebbe stato la scelta migliore.
In ogni caso, il cliente dovrebbe considerare che lo speaker, in genere, è disponibile ad effettuare revisioni gratuite solo se l’errore è imputabile a lui (ad esempio: in questo punto la parola si sente male, oppure si era concordato per un mood diverso).
Se è il committente ad aver deciso di cambiare lo script la nuova revisione sarà a pagamento, anche per evitare spiacevoli inconvenienti, come un cliente indeciso che continua a farsi registrare gratuitamente cento prove diverse. Quindi, maggiore sarà la cura nel preparare il testo, minori le possibilità di dover affrontare spese extra, o di avere il proprio audio consegnato in ritardo. In questo modo la traduzione in italiano del vostro video filerà liscia come l’olio.

 

3. La lunghezza delle parole per dire la stessa cosa potrebbe essere differente

Questo è un punto FONDAMENTALE da tenere in considerazione.
Spesso ho lavorato su dei video già esistenti ed il lavoro è stato estremamente complicato. Infatti, con tutta la buona volontà del mondo, riuscire a mantenere un timing preciso è quasi impossible.

 

La stessa frase, infatti, in italiano potrebbe essere lunga anche il doppio.

Quindi, se devi tradurre un video in italiano partendo da un originale in inglese e non disponi di pause sufficientemente lunghe tra una frase e l’altra che possano essere riempita dal testo nella seconda lingua, il mio consiglio è di riscrivere completamente il testo, riassumendo i concetti in modo di massimizzarne il valore.
Anche perché l’alternativa è uno speaker che corre come un matto per stare dietro al timing, e di conseguenza tutte le altre variabili interpretative saranno ridotte, a cominciare dalle pause di espressioni.
Contattaci ed i nostri consulenti saranno pronti ad aiutarti sia per la traduzione che per lo speakeraggio del tuo video professionale!

La voce giusta per il tuo business?

Scoprila con il nostro percorso gratuito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *