Timing Video rovinato

Ho lavorato recentemente per un’azienda americana che aveva bisogno di trasformare un video già esistente in lingua inglese, in italiano. Lo script da registrare era la traduzione in italiano del video originale.

Mi arriva lo script, comprensivo di timing. Noto che i tempi sono serratissimi, ma ho fiducia: avranno considerato sicuramente il fatto che la traduzione dall’inglese ad una lingua articolata come l’italiano non può essere letterale, perché in una frase standard occorrono molte più parole.

E invece… le ultime parole famose.

Pur correndo come una matta, anche a discapito della modulazione, non riuscivo a stare dentro i tempi richiesti.

Ho quindi dovuto alzare bandiera bianca, e richiedere al cliente un nuovo testo.

Una frase standard in italiano, infatti, ha circa il 20% di lettere in più rispetto all’equivalente inglese e, per rientrare nello stesso minutaglie, dovrà essere necessariamente riformulata.

Molte volte purtroppo il cliente non è a conoscenza di questa differenza, e finisce con il perdere tempo tempo, soldi ed energia.

In questo caso, infatti, il cliente ha dovuto realizzare un secondo script, ma anche avere l’audio richiesto in ritardo e dover pagare il doppio del tempo di studio e registrazione.

Per fortuna, ci sono due strade per ovviare a questa situazione: la prima, è quella di sottoporre il testo allo speaker solo quando si è sicuri al 100% che sia il testo definitivo (meglio un po’ più corto, in modo che si possa giocare con le pause, che troppo lungo). Oppure contattaci e ti aiuteremo ad avere il testo migliore per il vostro video.

La voce giusta per il tuo business?

Scoprila con il nostro percorso gratuito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *